RIMEDIARE ALLA RITENZIONE IDRICA CAUSATA DAL CALDO

Con l’aumento della temperatura, inevitabilmente, si suda di più, questo farebbe pensare ad una diminuzione della ritenzione idrica con un conseguente calo di peso invece avviene esattamente il contrario.

Quando fa molto caldo, il corpo, che come sottolineato più volte, é una macchina estremamente intelligente, per non rischiare di disidratarsi a causa delle alte temperature, trattiene tutti i liquidi possibili.

Questo é il motivo per cui sentiamo le gambe, manie e piedi gonfi e pesanti e notiamo, sulla bilancia, un aumento di peso, malgrado si segua una corretta alimentazione.

La realtà delle cose é che in questo particolare periodo, l’alimentazione, che può essere adatta nei mesi più freschi, al momento non lo é, perché non é una semplice questione calorica ma si devono seguire alcune indicazioni particolari.

É fondamentale diminuire il consumo di sale perché il sodio che vi é contenuto provoca ritenzione idrica.

Eliminare i cibi confezionati, poco sani, troppo conditi e pieni di sodio.

Limitare le uscite al ristorante o quantomeno fare attenzione alle pietanze da ordinare; per rendere i piatti più gustosi vengono aggiunti sale, glutammato e grassi.

Mangiare più spesso quegli alimenti che limitano l’assorbimento di potassio, come:  patate rosse, barbabietole, arance, acqua di cocco, albicocche, fichi, melone e banane.

Bere almeno due litri d’acqua al giorno, senza pensare che venga trattenuta. Bere il giusto quantitativo d’acqua migliora il metabolismo e le funzionalità degli organi, oltre ad aiutare ad eliminare tossine e sodio.

Aumentare il consumo di frutta e verdura che contenendo fibre aiutano ad eliminare scorie e tossine.

Malgrado il caldo é importante fare attività fisica, scegliendo le ore più fresche della giornata ed alzarsi spesso dalla sedia se si svolge un’attività lavorativa sedentaria.

É utile inoltre arricchire la propria alimentazione con alcuni alimenti drenanti:

Sedano: ricco d’acqua, manganese e potassio che gli conferisce proprietà drenanti. Contiene inoltre vitamine e antiossidanti con solo 20 kcal per 100 g, perfetto come contorno o da sgranocchiare come spuntino spezza fame.

Anguria: contiene circa il 92% d’acqua, ferro, sodio, magnesio, potassio.

Asparagi: più facilmente reperibili in primavera, é un ortaggio ricco di fibre, acido folico, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Il contenuto di potassio lo rende un alimento diuretico.

Pomodori:  ricchi di acqua, vitamine, e sali minerali fra cui ferro, fosforo, calcio e magnesio. L’alto contenuto di potassio rende tali ortaggi dei buoni diuretici naturali. Contengono inoltre importanti antiossidanti, come: beta-carotene e licopene.

Avena: ottimo cereale ricco di proteine e acidi grassi essenziali. Contiene inoltre silice che ha buone proprietà diuretiche.

Ananas: molto drenante per la presenza di acidi organici e di bromelina, un enzima presente nella parte legnosa centrale del frutto.

Mirtillo: ricchi di antiossidanti, vitamine A, C ed E e antocianine, che proteggono i tessuti dai danni dei radicali liberi, mantenendo l’integrità dei capillari sanguigni.

Limone: ottimo drenante, rinfrescante e antisettico.

Un ottimo consiglio é di consumare al risveglio un bicchiere di acqua tiepida con mezzo limone spremuto oppure, spremere del limone nell’acqua da sorseggiare durante il giorno.

Barbabietole: ricche d’acqua (91% circa) fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Hanno proprietà antiossidanti, disintossicanti, antisettiche, digestive, mineralizzanti e drenanti.

thirsty-man-937395_1920.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...