PER UN VISO SEMPRE GIOVANE

I trattamenti viso di medicina estetica sono in continua crescita, malgrado la crisi.

Questo perché si tratta di procedure poco invasive e sempre più personalizzate che andando in contro alle specifiche esigenze del paziente portano a risultati sorprendenti.

Inoltre, l’età media dei pazienti è giustamente sempre più bassa, perché anche nella medicina estetica la prevenzione è l’arma migliore.

Dico giustamente perché solo anticipando la formazione delle rughe si potrà evitare che si formino, dopo la loro formazione le si potrà attenuare ma difficilmente cancellare, la prevenzione può tardare l’invecchiamento del viso ancora più dei trattamenti successivi.

In questo caso la prevenzione passa attraverso più strategie, la prima è sicuramente l’attenzione nei confronti dell’esposizione solare che deve essere, attenta, graduale e  schermata da un buon filtro solare; un’altra strategia importante è l’idratazione topica, attraverso prodotti idratanti e nutrienti, possibilmente cosmeceutici che contengano buoni principi attivi e sewnza parabeni, siliconi e sostanza dannose.

Anche l’alimentazione esercita un ruolo fondamentale, deve essere ricca di vitamine provenienti soprattutto da frutta e verdura, proteine sane come carne bianca, pesce e uova e grassi buoni contenuti soprattutto in olio evo, avocado, salmone e frutta secca. Fondamentale anche bere molto, almeno 2 litri al giorno per assicurare al nostro organismo e quindi alla nostra pelle il giusto grado di idratazione e la corretta espulsione delle tossine tramite la sudorazione e le urine. Inoltre una costante attività fisica aiuterà la circolazione sanguigna irrorando al meglio i tessuti.

La medicina estetica ha trattamenti mirati per ogni fascia d’età, ad esempio a 20 anni i peeling sono d’aiuto per cancellare i segni dell’acne, così come  il laser frazionato, la terapia fotodinamica e il fotoneedling; a 30 si può iniziare con la biostimolazione per nutrire la pelle e almeno una volta l’anno il botulino per evitare la formazione di rughe causate da movimenti ripetitivi e quasi involontari.

Verso i 40 anni, l’organismo ha quasi smesso di produrre acido ialuronico e collagene quindi  sarebbe opportuno aumentare i trattamenti di biostimolazione, botulino (in caso di necessità) e filler riempitivi delle rughe, ovviamente tali trattamenti andranno ad aumentare di frequenza man mano che l’età avanza.

donna-professionale-applicare-la-crema-sul-viso-di-un-39-altra-donna_1208-307.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...