NUTRIRE IL CERVELLO

L’attività cerebrale, come quella di ogni altro organo, è influenzata da ciò che mangiamo, tra l’altro il cervello non può immagazzinare energia, dipendendo da un rifornimento continuo.

Dal punto di vista alimentare, per un corretto funzionamento celebrale è necessario prediligere il consumo di grassi insaturi, contenuti in: noci, pesci grassi, olio evo o di girasole, lecitina, fibre, ferro, zinco, vitamine, acido folico, betacarotene, e antiossidanti, mentre è opportuno ridurre il consumo di grassi saturi, contenuti in: carni grasse, formaggi stagionati e cibi pronti confezionati.

Il cervello, per le sue complesse funzioni, consuma molta energia che gli arriva prevalentemente dal glucosio.

La colazione ideale, ad esempio, è composta da: carboidrati, zuccheri semplici e complessi accompagnato da una fonte lipidica e proteica (avena, mirtilli, frutta secca e yogurt ad esempio) questo porterà un aumento stabile della glicemia  a tutto vantaggio delle funzioni celebrali.

Se invece ci si limita ad un caffè o al contrario ad una colazione ricca di zuccheri semplici e grassi saturi (caffè e brioche con crema, marmellata o cioccolato) gli effetti non saranno positivi, il picco glicemico sarà immediato con relativo calo che porterà sensazioni di stanchezza e sonnolenza.

E’ chiaro quindi che il cervello ha bisogno di livelli stabili di glucosio.

Oltre al glucosio, il cervello ha bisogno di lipidi che sono il componente fondamentale nelle membrane esterne dei neuroni permettendo la corretta funzionalità/attività dei neurotrasmettitori.
I grassi utili sono quelli insaturi come: omega 3 (contenuti nel pesce); omega 6(contenuti in frutta secca ed alcuni cereali integrali) e i monoinsaturi (olio di oliva).

Oltre ai grassi insaturi e al glucosio, il cervello ha bisogno di altri elementi, quali: vitamine e minerali come il ferro. Il ferro è necessario per l’ossigenazione, per la produzione di energia e la sintesi di Mielina che costituisce la guaina di rivestimento delle fibre nervose e dei neurotrasmettitori.

Il ferro è reperibile nella carne nei legumi, nelle frutta secca, e nei vegetali a foglia scura. Per essere assorbito correttamente il ferro deve essere consumato in associazione con la vitamina C. Le altre vitamine importanti sono: B12, la B1, la B2 la B6 e l’acido folico.

I migliori alimenti per il cervello sono:

MIRTILLI: stimola la memoria, sono ricchi di flavonoidi, polifenoli e vitamine fondamentali.

SPINACI: ricchi di ferro ed acido folico, se conditi con una olio evo (grassi monoinsaturi) e succo di limone (vitamina C), si ottiene un ottimo mix.

FRUTTA SECCA: ottimo contenuto di grassi insaturi.

SALMONE: ricco di omega 3.

salad-1206018_960_720.jpg

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...