COLLAGENE, COME PRESERVARLO AL MEGLIO

Il collagene è una proteina semplice formata da soli amminoacidi, ed è il maggiore elemento fibroso di pelle, tendini, cartilagini, ossa, denti, membrane, cornee e vasi.

Il collagene è responsabile dello stato della pelle, prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe   e in modo indiretto di alcuni organi. Questa proteina ha inoltre la funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico contrastando l’osteoporosi ed infine della resistenza dei tendini.

All’interno dell’organismo il collagene si rinnova continuamente, nel tessuto osseo il processo di rinnovamento dura circa un anno, nel fegato circa un mese, nella pelle, a seconda delle abituditi e della genetica personale, impiega dai 140 ai 160 giorni.

Con il passare degli anni, la quantità di collagene generata dal nostro corpo si riduce portando affaticamento e calo d’efficienza, dolori articolari, degradamento di cartilagini e muscoli.

Per quanto riguarda la pelle, il suo invecchiamento é dato dal calo fisiologico di collagene e dalla combinazioni di altri fattori, esterni quali: esposizione al sole, fumo, inquinamento, stress ed interni, come: predisposizione genetica, invecchiamento è cattiva alimentazione.

La pelle invecchiando perde tono ed elasticità, diventando più sottile, a causa della diminuzione di collagene, ma l’applicazione diretta di collagene non  è utile in quanto a livello molecolare, tale proteina è troppo grande per essere assorbita dalle pelle, per questo, i cosmetici in commercio contengono collagene in forma idrolizzata, per favorirne l’assorbimento cutaneo e contrastare i danni derivanti da tale mancanza.

Esistono in commercio integratori di collage in pillole ma se  l’alimentazione è equilibrata e varia, non risulta utile farne uso, quanto  l’integrazione di sostanze che ne stimolano la sintesi e ne prevengono la degradazione, come gli antiossidanti e la vitamina C.

 

Come dicevamo, gli integratori atti a contrastare la diminuzione di questa proteina sono formulati con sostanze in grado di preservarla dalla degradazione, o di stimolarne la sintesi, come: vitamina C e degli estratti di centella asiatica. Anche l’utilizzo di agenti esfollianti aiutano ad aumentare la sintesi del collagene a livello cutaneo, mentre i filtri solari ne prevengono la degradazione.

La sintesi di collagene può essere anche potenziata anche dall’integrazione di amminoacidi, come: arginina, idrossiprolina ed ornitina o fito estrogeni, come gli isoflavoni della soia.

Collagene e acido ialuronico possono anche essere iniettati direttamente nella pelle sotto forma di fillers, sia come riempitivo delle rughe che come agente nutriente ed idratante.

10000003513

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...