INTEGRATORI E SALUTE, tra mito e realtà

Il mercato degli integratori alimentari così come degli alimenti addizionati di vitamine, minerali e ogni ben di Dio, é in continua crescita.

É importante capire se si tratti di un reale vantaggio per la salute o soltanto una moda senza fondamenti o peggio dannosa.

7541000111300

Vediamo insieme alcuni prodotti e alcuni integratori:

  • Succhi di frutta arricchiti di vitamine: sono pubblicizzati come estremamente salutari soprattutto per l’infanzia. Facendo attenzione alla quantità di zuccheri presenti nella composizione, non si può dire che facciano male ma certamente non devono sostituire frutta e verdura freschi naturalmente ricchi in vitamine, fibre e sali minerali.
  • Fette biscottate, biscotti e cracker addizionati di fibre: le fibre sono utili all’aumento del senso di sazietà, migliorano la funzionalità intestinale ed i livelli di colesterolo inoltre, contribuiscono alla prevenzione di tumori al colon-retto, diabete e malattie cardiovascolari, ma la potenzialità di questi alimenti, addizionati i fibre, non é data dalla potenzialità delle fibre stesse (che vanno assunte con il consumo di frutta e verdura) ma nell’utilizzarli in sostituzione a normali carboidrati, riducendo l’apporto calorico e l’indice glicemico (1 gr. di fibra =2 calorie, 1 gr. di carboidrati = 4 calorie). Per quanto concerne la crusca, bisogna ricordare che va associata all’assunzione d’acqua se non si vuole ottenere un effetto astringente.
  • Sale iodato: il consumo di sale addizionato artificialmente di iodio è caldeggiata persino dall’organizzazione mondiale della sanità, in quanto la mancanza di questo minerale, come avviene in alcune zone del pianeta può causare gravissimi problemi di salute.
  • Potassio e magnesio: sono minerali contenuti naturalmente nei vegetali, l’integrazione serve in caso di profusa sudorazione o a causa di perdita di liquidi per altri fattori quali: diarrea e vomito.
  • Ferro: è un minerale importante per la salute, la cui carenza porta gravi conseguenze, riscontrata tale patologia é necessario rivolgersi al medico per attuare una corretta integrazione evitando di ricorrere al fai da te. Normalmente l’assunzione di ferro deve avvenire attraverso l’alimentazione, questo minerale é naturalmente presente nei seguenti alimenti: carne, legumi, frutta secca, pistacchi, lupini e semi di zucca.
  • Fosforo: anche se spesso viene pubblicizzato per stimolare la memoria, non è scientificamente provato che sia utile per questo particolare beneficio, ma ha buone proprietà per il mantenimento di ossa, denti, membrane cellulari e metabolismo energetico.
  • Diuretici: sono falsamente pubblicizzati per il dimagrimento, ma è importante ricordare che: per dimagrimento s’intende la perdita di grassi e non di liquidi, mentre i diuretici fanno perdere solamente liquidi, per cui, l’assunzione di tali integratori, da utilizzarsi solo sotto stretto controllo medico, è utile solamente per contrastare la ritenzione idrica e non un reale dimagrimento. Anche L’acqua povera di sodio può sembrare utile per contrastare la ritenzione idrica, ma la reale differenza è data dal consumo di sale nelle pietanze.
  • Té verde, alghe, caffeina e arancio amaro: contengono realmente sostanze che stimolano il metabolismo dei grassi, ma l’effetto é minimo, il dimagrimento può avvenire soltanto con una dieta ipocalorica e movimento.
  • Aloe vera: su questa pianta circolano un’immensità di falsi miti, ma é realmente efficace sulla depurazione intestinale.
  • Mirtillo nero: contiene effettivamente sostanze benefiche per la microcircolazione, fragilità capillare e salute degli occhi, il consumo di questo frutto è di sicuro giovamento, anche come integratore.
  • Melatonina: assunta per periodi brevi in caso di necessità é realmente utile nel regolare i ritmi di sonno veglia.
  • Valeriana: contenendo acido valerenico, che ha un lieve effetto sedativo, può effettivamente servire nelle lievi problematiche di mancanza di sonno.
  • Verbena: ha proprietà leggermente analgesiche utile per cui in caso di leggero malessere.
  • Echinacea: usata preventivamente è utile per stimolare il sistema immunitario, con l’arrivo del primo freddo.
  • Propoli: ha proprietà antibiotiche e antivirali, può essere utile in caso di problemi lievi.
  • Lievito di birra: é un buon integratore per capelli e unghie, senza portare ad effetti fenomenali.

Per quanto concerne gli integratori in commercio é utile sapere che sono ovviamente bilanciati, ma il consumo di più integratori contemporaneamente può portare a squilibri.

La corretta assunzione di vitamine e minerali  deve avvenire mediante una sana ed equilibrata alimentazione, sarebbe opportuno ricorrere ad integratori solo in caso di accertata carenza che, nei casi gravi deve avvenire sotto il controllo medico.

Alcuni studi dimostrano che esagerare con gli integratori, anche di sole vitamine, é pericoloso per la salute, oltretutto é dimostrato che generalmente chi ricorre agli integratori é proprio chi non ne ha necessità in quanto già segue una corretta alimentazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...