COME DIMAGRIRE

Ovvero viaggio semiserio e a puntate nelle soluzioni dimagranti che vanno per la maggiore (Avvertenze: il linguaggio impiegato è colloquiale e a volte gergale).

1^ Puntata.

Hai finalmente deciso: ti senti davvero sovrappeso, non entri più nei tuoi vestiti preferiti. Capisci che cambiare anche tutto il guardaroba non basta. E poi hai letto che chi è grasso ha quattro volte di più la probabilità di avere l’infarto.

Eh si si, hai proprio il metabolismo abbassato. La soluzione è dimagrire finchè sei in tempo, stando attenti al mangiare e facendo ginnastica.

Perché sull’argomento sai tutto: se devi diminuire il grasso corporeo, devi anche aumentare la muscolatura. Unisco l’utile al dilettevole, ti ripeti di continuo. Domani comincio.

Per prima cosa ti informi. Cosa offre il mercato per il dimagrimento?

  1. Abbonamenti per la palestra
  2. la cavitazione
  3. integratori e prodotti alternativi
  4. il dietologo, la dietista, il nutrizionista
  5. gli attrezzi da far ginnastica in casa
  6. le tute per sudare
  7. i sali dimagranti da bagno
  8. i libri con la dieta americana che fanno anche le dive
  9. la tisana dei monaci buddisti
  10. la pasticca del medico giapponese
  11. la tisanoreica, l’herbalife, il Bogumil
  12. il Kilocal e il Weigh-control

ABBONAMENTO PER LA PALESTRA.
Non c’è niente di male nell’iscriversi a una palestra. Anche i bambini sanno, però, che se poi non ci vai è inutile.

Okkey ci vai. L’istruttore ti sembra uno dei pochi bravi e preparati. Ti fa la scheda, ma tu preso dall’entusiasmo, per non sfigurare e darti un tono spingi quelle cinque-sei ripetizioni in più per ogni esercizio, ignorando gli espliciti segnali di stanchezza e dolore che avverti.

Alla fine sei spompo, ma è la prima notte dopo tante che dormi come un bambino. Al mattino ti svegli di ottimo umore, ma sei tutto rotto.

Mi passerà, ti dici. Ma man mano è sempre peggio; e non ti dico il giorno dopo: ti fa male a stare in piedi, a tossire, a ridere. Senti un dolore alla spalla, o al polpaccio, che prima non c’era.

Vai avanti così per diversi giorni, per una settimana non riesci proprio ad andare in palestra sentendoti in colpa, un po’ per quello un po’ perchè t’è passato l’appetito, mangi poco o non mangi.

Forse hai qualche linea, hai sentito dire che quest’anno c’è in giro un’influenza che magari la febbre se ti viene è bassa, ma ti disfa.

Ch’è successo? Ti sei sovraccaricato, creandoti un generale stato infiammatorio anche ai tendini. E si che il trainer t’aveva avvisato di essere graduale. E che devi curare l’alimentazione. Tu gli hai chiesto qualche consiglio, ma invece di dartelo t’ha indirizzato dal nutrizionista. A parte che ho poco tempo non ho soldi, hai risposto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...