ALIMENTAZIONE – VECCHIA E NUOVA PIRAMIDE ALIMENTARE

L’obesità dilagante negli Staiti Uniti ha imposto di correre ai ripari.

Obesita-by-pass-gastrico

E’ stato così realizzato un grafico di semplice interpretazione, da parte degli utenti, per aiutare la popolazione a seguire alcuni fondamentali consigli dietetici.

Piramidealimentare2

Questo grafico ha forma di piramide, gli alimenti situati al vertice della stessa sono quelli che dovrebbero essere consumati in piccole quantità mentre quelli posti alla base sono quelli che bisogna consumare con più frequenza e in quantità maggiori.

La piramide alimentare è stata ideata dal dipartimento statunitense dell’Agricoltura nel 1992. Lo schema prende spunto dalla dieta mediterranea, considerata il miglior regime nutrizionale, in seguito modificata in più punti.

Rispetto a ciò che era inizialmente, i punti modificati sono:

pyramide_alim_it

GRASSI: nella prima piramide erano all’apice della piramide, intesi come tutti da consumare con estrema moderazione, attualmente mantengono lo stesso posto solo quelli d’origine animale come il burro, mentre quelli vegetali, come l’olio d’oliva sono passati alla base che ne prevede un uso quotidiano.

CARBOIDRATI: non tutti i carboidrati hanno le stesse valenze nutrizionali, come invece erano interpretati inizialmente. I carboidrati complessi come pane, pasta e riso, inizialmente alla base della piramide ora sono all’apice della piramide stessa.

Questo perché la differenza tra queste due categorie: semplici e complessi è dovuta alla loro diversa propensione a rilasciare glucosio nel sangue (indice glicemico).

Alla luce di queste recenti considerazioni, scienziati ed esponenti d’istituzioni internazionali hanno elaborato la nuova piramide alimentare rivendendo la dieta mediterranea.

Benefici della dieta mediterranea:

piramide_alimentare_alimentazione-bambini-coop

  • bassa incidenza di cardiopatia coronarica, cancro al colon e neoplasia mammaria
  • riduzione del colesterolo totale e quello LDL (cattivo)
  • riduzione dell’obesità
  • minore incidenza di diabete, infarto, aterosclerosi, ipertensione e malattie digestive

Inoltre la nuova piradi alimentare sottolinea la grande importanza di uno stile di vita sano, sottolineando 3 punti:

  • l’importanza della convivialità, fare del cucinare un’ attività importante.
  • stagionalità, biodiversità, prodotti tipici, locali, scelta dialimenti freschi, di stagione.
  • Attività fisica.

attività-fisica

Dal punto di vista degli alimenti, la piramide prevede:

  • poca carne e tanti vegetali
  • meno cereali raffinati e più cereali integrali
  • un maggiore utilizzo di grassi buoni:olio d’oliva extravergine, pesce, frutta secca oleosa come: noci, mandorle, pinoli…
  • l’uso di aromi ed erbe aromatiche al posto di intingoli complessi
  • un buon ritmo fame-sazietà: 3 pasti principali e 2 spuntini
  • variazione degli alimenti nell’arco della settimana
  • almeno un litro e mezzo di acqua al giorno: bevendo spesso spesso e in piccole quantità limitando le bevande gassate e dolci
  • dolci a tavola con parsimonia.
Annunci

One thought on “ALIMENTAZIONE – VECCHIA E NUOVA PIRAMIDE ALIMENTARE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...