NUTRIRE LA PELLE DAL SUO INTERNO

La medicina estetica ha perfezionato nel tempo un’ampia gamma di trattamenti atti a mantenere l’aspetto del viso il più giovane possibile. Trattamenti riempitivi, per labbra, zigomi o rughe, esfolianti per cancellare macchie e piccoli segni del tempo, tossina botulinica per frenare la formazione di nuove rughe….

botulino450
Ma ciò che di meglio si può fare per la pelle, soprattutto del viso, è nutrirla e curarla, dal suo interno. Solo dandole ciò di cui ha effettiva necessità potremo limitare o evitare, trattamenti più invasivi, in seguito.

seduta-botulino-effetti
La pelle è un organo complesso, con una composizione cellulare che si rinnova, ogni 20-30 giorni nei soggetti giovani, rallentando sempre di più con il passare del tempo.
I fibroblasti perdono la loro capacità di produrre sostanze come l’acido ialuronico, il collagene e l’elastina.
La pelle viene sostanzialmente danneggiata dall’interno per mancanza di sostanze fondamentali, ed esternamente a causa di inquinamento, raggi solari…

rughe-invecchiamento-viso

I trattamenti volti a nutrire la pelle dal suo interno, prendono il nome di: biostimolazione , biorivitalizzazione, biorigenerazione, biointegrazione, bioristrutturazione, mesoterapia facciale, o molto comunemente vitamine o punturine.

Servono a migliorare e mantenere tono ed elasticità cutanee senza avere aumenti volumetrici o modificazioni dei lineamenti del volto. Per chi desidera mantenere giovane la pelle e per chi si prepara ad un periodo di stress cutaneo o esposizione solare. Per chi semplicemente vuole nutrire la pelle e migliorarne l’aspetto.

La biostimolazione è un trattamento medico studiato per reintegrare la pelle di quelle fondamentali sostanze (l’acido jaluronico o alcuni aminoacidi) che il nostro organismo non riesce più a produrre in quantità necessaria. La diminuzione di acido ialuronico nel derma porta all’invecchiamento cutaneo perché questa sostanza è in gran parte responsabile dell’idratazione, della capacità riproduttiva dei fibroblasti e della sintesi di collagene.

Minilifting

A seconda delle specifiche necessità del paziente, il medico opterà per diverse composizioni da iniettare, in linea di massima i materiali piú  utilizzati sono:

  • acido ialuronico
  • acido ialuronico combinato con un pool di aminoacidi
  • il polidesossiribonucleotide (PDNR)
  • il glucosaminasolfato
  • la rivitalizzazione omeomesoterapica
  • preparati vitaminici
  • silicio organico
  • dmae e idebenone

Reintrodurre queste sostanze è come nutrire e curare la pelle, portandone indietro l’orologio biologico.

Il trattamento è costituito da una serie di microiniezioni (indolori) su tutta l’area da trattare.

url

Tra l’altro, questo trattamento risulta compatibile con l’infiltrazione cutanea dei filler usati per la correzione delle rughe, con i laser, con le luci pulsate o con la chirurgia andando anzi a produrre una sinergia di azione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...