I RISCHI DELL’ABBRONZATURA ARTIFICIALE

 

Le lampade abbronzanti rappresentano una veloce soluzione al desiderio di tintarella. Secondo l’Agenzia internazionale di ricerche sul cancro, sottoporsi con frequenza, alle lampade solaria umentano del 75% il rischio melanoma (tumore maligno della pelle) nelle persone sotto i 30 anni. In Italia la stima dei melanomi, e dei decessi ad essi attribuiti, si aggira attorno a 7.000 casi l’anno. “Le lampade abbronzanti – aggiunge la dottoressa Cinzia Ventrice, cosmetologa dell’Istituto dermopatico dell’Immacolata di Roma (Idi) – contribuiscono a determinare un invecchiamento precoce della pelle e sono dannose soprattutto per chi ha molti nei”.

Molti pensano che abbronzarsi artificialmente, prima di andare al mare,  aiuti a evitare il rischio di ustione, non è così, per cui  sarebbe meglio prepararsi all’estate assumendo betacarotene per via orale, ottenendo una maggiore concentrazione di melanina.

Se decidete comunque di continuare ad abbronzarvi atraverso le lampade solari, Il rischio per gli occhi non protetti da occhiali adeguati è molto elevato. Molti pensano che sia sufficiente chiudere le palpebre ma sulla congiuntiva e la cornea la radiazione UV  può produrre irritazione e infiammazione (fotocheratocongiuntivite), fenomeni acuti molto fastidiosi, come la sensazione di sabbia negli occhi, che di solito regrediscono dopo qualche giorno. Il danno al cristallino e alla retina è invece più subdolo, poiché non si manifesta con reazioni acute.

Alcuni consigli:

. Non sottoporsi a lampade solari prima della maggiore età

· La pelle, per proteggersi e reagire, ha bisogno di tempo, per questo motivo è altamente sconsigliato di sottoporsi a trattamenti con intervallo di tempo inferiore alle 48 ore

· il numero massimo di sedute nell’arco dell’anno sono 5/6

· prima del trattamento è opportuno essere perfettamente struccati e detersi da eventuali tracce di profumo, che macchierebbero la pelle

· attenzione all’interazioni con farmaci, come: antibiotici (tetracicline), diuretici, alcuni ipertensivi e pillola anticoncezionale hanno potere fotosensibilizzante e possono favorire con la lampada solare il formarsi di macchie della pelle

· malgrado possa sembrare il contrario, non ci si deve sottoporre a lampade abbronzanti durante una fase acuta di acne, i raggi UVA possono convogliare la melanina nei brufoli creando macchie scure; 

· coprire bene gli occhi e non avvicinarsi troppo alle lampade

· usare alte protezioni solari

· a fine trattamento usare un buon doposoleImage

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...